Arti superiori

L’approccio integrato ortopedico – osteopatico – fisioterapico è particolarmente indicato nel trattamento della patologie più frequenti degli arti superiori: sindromi da sovraccarico funzionale, traumatismi, cervicobrachialgia, patologie reumatiche.

Sindromi da sovraccarico funzionale
  • periartrite scapolo omerale
  • lesioni della cuffia dei rotatori
    conflitto subacromiale
  • spalla congelata
  • epicondilite
  • borsite olecranica
  • tendinite dei muscoli flessori ed estensori di polso e dita
  • sindrome del tunnel carpale
  • malattia di De Quervain
  • malattia di Dupuytren
  • dito a scatto
  • rizoartrosi
  • tendiniti calcifiche
Traumatismi
  • postumi di fratture (trattamento conservativo e chirurgico)
  • postumi di lussazioni e sublussazioni
  • algodistrofia
Cervicobrachialgia
  • da ernia discale cervicale
  • da compressione dei nervi periferici
Patologie reumatiche
  • artrite reumatoide
  • sclerodermia
  • fibromialgia
Cosa possiamo fare per te

Riabilitazione motoria e trattamento osteopatico in esiti di fratture, lussazioni e sublussazioni, anche trattate chirurgicamente, per il recupero dell’articolarità, del tonotrofismo muscolare, degli edemi e delle cicatrici.

Terapia medica antalgica e neurotrofica in caso di danni neurologici periferici, abbinata al trattamento osteopatico e fisioterapico volto al recupero motorio e sensitivo (paralisi del plesso brachiale, sindrome da compressione dei nervi periferici, cervicobrachialgia da ernia discale).

Riabilitazione motoria, associata a terapie fisiche mirate (tecar, laser) e massoterapia, per la risoluzione del dolore e delle tensioni miofasciali in caso di tendiniti.

Terapia infiltrativa articolare al fine di ridurre le fasi infiammatorie acute o favorire la funzionalità articolare (acido ialuronico).

Prescrizione di ortesi nel caso sia necessario un periodo di immobilizzazione antalgica e sostegno meccanico.

Per le patologie reumatologiche, in abbinamento alla terapia farmacologica, risultano efficaci le terapie fisiche (tecar, paraffinoterapia) volte a ridurre il dolore, la massoterapia decontratturante e linfodrenante e le tecniche osteopatiche di detensione miofasciale.

Il fisioterapista si avvale anche dell’applicazione di kinesiotape, avente la funzione di: ripristinare la corretta tensione muscolare; migliorare la circolazione sanguigna e linfatica favorendo il drenaggio; ridurre il dolore e favorire il ricentramento articolare.

Contattaci per un appuntamento e un consulto.