Arti inferiori

L’approccio multidisciplinare consente una presa in carico di molteplici patologie dell’arto inferiore:

Sindromi da sovraccarico funzionale
  • Artrosi dell’anca e del ginocchio
  • Pubalgia
  • Meniscopatia
  • Ginocchio del corridore
  • Condropatia rotulea
  • Tendinite dell’Achilleo
  • Fascite plantare
  • Spina calcaneare
  • Alluce valgo, alluce rigido, dita a martello
Traumatismi
  • Postumi di fratture (trattamento conservativo e chirurgico)
  • Distorsioni di ginocchio e caviglia
  • Lesioni meniscali e legamentose
  • Lesioni tendinee e muscolari
Lombosciatalgia
  • Da ernia discale lombo-sacrale
  • Da compressione lungo il decorso dei nervi periferici (ad es. sindrome del piriforme)
Patologie reumatiche
  • Artrite Reumatoide
  • LES
  • Fibromialgia
Cosa possiamo fare per te

Protocolli personalizzati di riabilitazione motoria e trattamento osteopatico in esiti di fratture, lussazioni e sublussazioni, anche trattate chirurgicamente, volti al recupero della mobilità articolare, del tono e trofismo muscolare, degli edemi e delle cicatrici.

Rieducazione motoria pre e post intervento in caso di protesi dell’anca e del ginocchio. Proposte di esercizi mirati alla rieducazione del carico, della deambulazione e dell’equilibrio (anche con biofeedback).

Prescrizione di ortesi e ausili nel caso sia necessario un periodo di immobilizzazione antalgica e sostegno meccanico. Addestramento al loro utilizzo e successivo svezzamento.

Terapia medica antalgica e neurotrofica in caso di danni neurologici periferici, abbinata al trattamento osteopatico e fisioterapico volto al recupero motorio e sensitivo (sindrome da compressione dei nervi periferici – ad es. SPE -), lombosciatalgia da ernia discale).

Terapie fisiche mirate (tecar, laser) e massoterapia, per la risoluzione del dolore, delle tensioni miofasciali in caso di tendiniti e della congestione dei tessuti.

Terapia infiltrativa articolare al fine di ridurre le fasi infiammatorie acute o favorire la funzionalità articolare (acido ialuronico).

Per le patologie reumatologiche, in abbinamento alla terapia farmacologica impostata, risultano efficaci le terapie fisiche (tecar, paraffinoterapia, laser) volte a ridurre il dolore, la massoterapia decontratturante e linfodrenante e le tecniche osteopatiche di detensione miofasciale.

Il fisioterapista si avvale anche dell’applicazione di kinesiotape, avente la funzione di: facilitare o inibire la contrazione muscolare; eliminare l’eccesso di edema o versamento favorendo il drenaggio; ridurre il dolore; favorire il riallineamento articolare e fornire sostegno ai tendini.

Contattaci per un appuntamento e un consulto.